IO ODIO… (1)

Odio la televisione. Odio la televisione stupida,per la precisione.Odio i reality shows che di reale hanno poco e che le poche volte che sono veri mostrano e celebrano la mediocrità come virtù. Odio la televisione per la televisione, nella televisione. Un mondo patinato fatto per le massaie e per la lobotomia dei bambini e delle famiglie, vincitori di concorsi che diventeranno ballerini.. mondo dello spettacolo. Migliaia di ragazze che fanno la fila per diventare letterine, veline, ciccine, imbecilline, la nullità celebrata nella nullità, la vanità delle vanità. Programmi televisivi che parlano di VIP creati coi programmi televisivi. Programmi televisivi che utilizzano come perno personaggi televisivi pseudo-VIP chiamati come tali che cercano di farsi pubblicità per assurgere realmente a quel titolo. La televisione che produce la televisione, la televisione in sè stessa e per sè stessa, che dimentica un particolare. Che a guardarla siamo noi, che a supportarla è chi sta davanti allo schermo, non davanti alla telecamera. Mentre aspettiamo pazienti che se ne rendano conto dobbiamo sopportare le ruote della fortuna milionarie e le allerine sculettanti, le luci colorate e i format senz’anima che questa televisione senza più intento educativo ci propina. Niente è rimasto di ciò che c’era un tempo, niente proposizione, solo distruzione. Niente intento educativo o formativo, e quasi nulla nemmeno nel campo dell’intrattenimento. E’ oramai una televisione che sfrutta i peggio istinti umani con l’unico fine di fare ascolto. Nudo a go go e un occhiolino ai voyeurs per il grande fratello, insomma la crème de la crème. La televisione di oggi è una valida alternativa all’intrattenimento intelligente. (continua)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *