Un pesce grosso.

COPENHAGEN

Pesca grossa per un peschereccio danese che si è trovato nelle reti un insolito bottino: un sottomarino tedesco. Mentre il “Marie Helene”, questo il nome della barca, svolgeva la sua attività nel braccio di mare di Skagerrak, a 20 miglia nautiche al largo del porto di Hirsthal, si è reso conto di aver catturato qualcosa di dimensioni straordinarie che stava rompendo le sue reti.

L’incertezza è durata poco: il sommergibile impigliato è stato infatti costretto a un’emersione rapida, in quanto rischiava di danneggiare la nave danese. Fortunatamente tutto si è svolto secondo i piani, anche perché è giunta sul posto un’altra imbarcazione tedesca che ha aiutato l’intruso a districarsi dalle reti senza arrecare danni al peschereccio. In nessun momento l’equipaggio danese è stato messo in serio pericolo, anche se lo spavento non è stato risparmiato a nessuno. Al momento della pesca, il sommergibile tedesco partecipava a “Blue Game 2004”, un’esercitazione Nato che vedeva impegnate 60 navi appartenenti a 16 Paesi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *