Senti il rumore di una sola mano?

Uno dei mezzi per svuotare la mente dal pensiero razionale –sempre che si senta il desiderio o il bisogno di farlo– è l’uso del koan. Il koan è un aneddoto che non ha un senso logico oppure è una domanda a cui non si può rispondere in maniera sensata. Chiede un maestro al discepolo: “Mostrami il tuo volto prima della nascita”. Il maestro Hakuin batte le mani, poi alza una mano e chiede al discepolo: “Senti il rumore di una sola mano?”  […]  Qual è lo scopo del koan? È quello di umiliare la ragione e di mostrarne l’impotenza. In pratica, è quello di mettere il discepolo – è sempre il maestro zen che dà a ogni discepolo il koan adatto per lui – di fronte a un vicolo cieco e a una strada senza uscita, da cui deve cercare in ogni modo di uscire. Quando, dopo inutili sforzi, si accorgerà di non poter trovare una soluzione logica e quindi si convincerà di dover abbandonare la ragione logica, egli comincerà a praticare il koan nella maniera giusta, riflettendo giorno e notte su di esso con grande intensità fino a che diventerà egli stesso il koan. (www.zenhome.it)

Buongiorno, questo è il mio primo intervento, il mio primo koan, sono in prova.. aiuto!! 🙂 Devo scegliere la categoria.. Beh, questa è indubbiamente vita!! Non la mia, ma fa niente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *