eventi importanti vita

MAGIC JOHNSON

Earvin Johnson, nato a Lansing nel Michigan il 14 agosto 1959, soprannominato ‘Magic’ per la sua bravura nel catturare rimbalzi, inventare canestri e fare passaggi smarcanti, si dimostra un campione sin dai tempi del college; è un giocatore atipico per quel periodo, un giocatore di 204 centimetri che gioca nel ruolo di playmaker. Portò Michigan a vincere il titolo NCAA: di quella squadra era il leader assoluto.

I Lakers, squadra di Los Angeles, lo scelgono nel 1979 e grazie al suo contributo, vincono cinque campionati NBA e per ben tre volte Magic viene nominato miglior giocatore della NBA.

Il 7 novembre 1991 Magic Johnson scuote il mondo del basket, ma in generale anche tutto il mondo sportivo, annunciando il suo ritiro, dopo essere risultato positivo al test HIV.

Ma la sua carriera non finisce lì.

Torna in campo insieme ad altri due giganti del basket, Larry Bird e Michael Jordan, nell’inimitabile ‘Dream Team’ (la nazionale USA) alle Olimpiadi di Barcellona del 1992, contribuendo alla conquista della medaglia d’oro. Durante i Giochi ovunque andasse era sempre circondato da fans, giornalisti ed atleti. Johnson era diventato un simbolo internazionale.

Annunciò quindi la sua intenzione di tornare a giocare da professionista e nel settembre del 1992 firmò un altro contratto con i Lakers, ma nel novembre dello stesso anno si ritirò definitivamente.

I Lakers in segno di gratitudine, stima e rispetto hanno consegnato alla storia la sua maglia: nessuno mai indosserà più il suo numero 32.

Dopo essere stato un campione sul parquet, si è dimostrato un eroe anche fuori, partecipando attivamente alla lotta contro l’AIDS, conducendo campagne di sensibilizzazione e raccogliendo fondi attraverso una fondazione intitolata a suo nome.