cattiverie commenti opinioni

Vai bella!!

Una studentessa ha dimostrato di conoscere alla perfezione il segreto di certe carriere politiche e non solo: la giovane ha alzato la maglietta in classe mostrando il seno, pegno richiesto per essere eletta in un organismo scolastico. E i compagni l’hanno subito ripresa con i cellulari mettendo poi le immagini su Internet. Il fatto, accaduto il 29 ottobre scorso in un Istituto superiore di Udine, è stato segnalato ai giornali locali ed è finito ieri sulle pagine del quotidiano nazionale “La Stampa”, mentre alcune scuole superiori del capoluogo friulano hanno deciso, a seguito dell’episodio, di bandire ombelichi scoperti e scollature eccessive. Il Consiglio d’Istituto dell’Istituto tecnico industriale Arturo Malignani di Udine si riunirà la prossima settimana per fare piena luce sulla vicenda e decidere le sanzioni da applicare; con tutta probabilità la studentessa sarà sospesa e i compagni che hanno messo i filmati su internet potrebbero subire sanzioni anche più serie. Secondo le ricostruzioni svolte da insegnanti e dirigenti scolastici, la studentessa si sarebbe spogliata in aula durante una discussione sull’ elezione del rappresentante di classe. «Se ti spogli ti votiamo», avrebbe detto qualche compagno, e la giovane ha preso l’invito alla lettera. Da quel giorno, la studentessa non si è più presentata a scuola, mentre le altre ragazze che frequentano l’istituto, una minoranza tra gli aspiranti periti industriali, hanno avviato una serie di iniziative ritenendosi danneggiate nell’eterna sfida che le contrappone ai colleghi maschi. Una loro rappresentanza ha chiesto e ottenuto un incontro con i dirigenti scolastici, previsto anch’esso per la prossima settimana. Intanto, in un altro istituto tecnico professionale di Udine, lo Stringher, è scattata un’ordinanza scritta di aut-aut ad ombelichi scoperti e magliette scollate, e in altre scuole è stato affidato agli insegnanti il compito di richiamare gli allievi a comportamenti e abiti più decorosi.
 
13/11/2005

La degenerazione dei costumi frutta qualcosa, almeno!!