3 pensieri su “Ma lol.

  1. Ciao, volevo segnalarti questo post se t’interessa. Se vedo che non rispondi non passerò più se non per commentare i tuoi post. Ciao di nuovo.

    E attaccatele al muro, ’sti trans!

    Arrivano a frotte seni, chiappe turgide, fianchi e labbra scolpiti a suon di silicone. Poi cambiano. Rosso ramato sui capelli, oppure un moro testa scura, oppure ancora un biondo yellow. Lui o lei fate voi, cambiano alla velocità di un orgasmo e sotto il famoso vestito (pochi) potrebbe esserci qualcosa. Manca poco ai ventiquattro tocchi di campana di sabato notte, quando al Cocoricò, nel privè Titilla, fanno la loro sgargiante comparsa (avete visto il film Priscilla? Uguale…) una decina di trans provenienti da tutte le parti d’Italia. Sono loro le autrici o gli autori (d’ora in poi userò il femminile, se no, non ne esco più) del nuovo calendario Miss Trans Italia. Ragazzi/e semplici, acqua e silicone… (Continua, come sempre, su http://www.ilsatirosaggio.com)

    Ciao e lascia tutte le tracce biologiche o informatizzate che vuoi.
    By-bye.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *