Passato…

Ci sono dei momenti nella vita in cui devi fare i conti con il passato…e chissà perchè ogni volta che sono io a trovarmi con la faccia immersa in quello che ho lasciato alle spalle scopro che tutto mi accusa di essere una cattiva persona…tutto…anche chi non ha alcun diritto di giudicare, anche chi nella sua vita mi ha fatto solo del male ha il coraggio di dire che quella sbagliata sono io e mi butta addosso fango senza alcun ritegno…inventandosi le cose più assurde…d’ora in poi farò anch’io così…spalerò merda su tutti prima di allontanarmi e continuerò a farlo anche dopo…così per puro divertimento, cercando una rivalsa che non mi merito e che non mi aspetto…e magari così diventerò una brava persona…

10 pensieri su “Passato…

  1. Non vedo perché dovremmo fare i conti con il passato. Non è utile all’ evoluzione. Prendi ad esempio i bambini: quello che diventano crescendo sono la sommatoria di ogni loro scoperta, e non è certo il ricordo della consistenza della placenta a renderli più o meno stronzi.Mi piace pensare che se la gente continua a credere che io sia la stessa cosa di uno, due, cinque, dieci anni fa, evidentemente non sto facendo abbastanza per emergere OGGI, per come sono e non per come agli altri piace pensare che io possa essere. Non so se mi spiego.Poi. Se io sono destinata ad essere sempre una stronza è perché ognuno sceglie di crearsi attorno un teatrino di personaggi secondari nel quale potersi destreggiare da protagonista, inconsapevole del fatto che nel mio personalissimo teatrino, questo pseudoprotagonista, potrebbe benissimo rappresentare un palo della luce (guasto) o il bisognino di un cucciolo di yorkshire sul marciapiede. Qui sta il bello.Beata innocenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *