eventi importanti pensieri sensazioni riflessioni vita

I bravi bambini dicono grazie e scusi

Magari è ancora presto per dirti certe cose e magari ricordarti cose che non vorresti ricordare, ma ho il brutto vizio di fare quello che voglio quando mi gira, perciò eccomi qui.
Grazie amore per essere tornata nella mia vita. Nonostante tutto. Ora non potrò mai dire che non ho avuto almeno un’occasione seria dove mi impegnavo DAVVERO per far funzionare le mie (nostre) cose. E come andrà andrà ma almeno avremo la coscienza a posto e non avrò rimpianti e non dovrò fermarmi a chiedermi se… per me è importante.
Grazie perchè ci sei come sei stata senza mai cedere un attimo per 5 anni. Dandomi tantissimo senza chiedere niente.
Scusa per quello che ti ho fatto, ma se ti consola, lo faccio sempre a tutti, uccido senza neanche volere.  Con le migliori intenzioni verso tutti, riesco sempre a fare male a tutti.. ma è così che sono fatto, ho imparato a sopportarlo.
E se sembro un avanzo di galera bieco, rintronato e dedicato al male come i cattivi dei film o dei fumetti.. che ha voluto fare tutto questo per cattiveria.. beh non lo sono. Non ho mai voluto farti del male anche se magari te ne ho fatto il massimo che potevo fare.
Io non voglio mai fare del male a nessuno.
Sono qui con te di nuovo, per fare quello che tento di fare sempre: cercare di sistemare le cose se è possibile.

And i know that we’re gonna be fine
And the tattooed mistakes are gonna fade over time..

La vita è troppo corta per perderla odiandosi a vicenda, ti ringrazio di averlo capito anche se sarei stato disposto a farmi odiare se tu avessi (a ragione) deciso di non volermi più vedere.
Dopo tutto questo sarebbe stato comprensibile e normale e lo avrei accettato come accetto me stesso. Lo avrei voluto anzi, per il tuo bene. Ed anche se la mia vita sarebbe stata triste ed inutile avrei scelto il meglio per te come faccio sempre, come ho sempre tentato di fare. Certi errori sono grossi anche se si fanno senza volerli davvero e si pagano per sempre anche se si vuole rimettere tutto a posto. Per fortuna hai deciso che questo non è uno di quelli e se le cose andranno per il verso giusto tutto sarà come prima, o magari un pò diverso da prima, un pò meglio. 
Non so dove vado, ma so che ho in mano le leve della mia locomotiva, e ho una certa probabilità che tutto vada bene e che sul treno e sulle nostre teste torni il sereno. Fino a che non sarò sicuro che non ce la possiamo fare non mollerò. (E’ per questo che) non ho mollato mai (come forse sarebbe stato più corretto  fare).
E non so se ho fatto bene e faccio bene o no oppure sono solo un illuso, i problemi torneranno e chissà cos’altro succederà, ma penso che l’importante sia esserci e credere in qualcosa. 
Io sono qui e ci credo.
Anche se poi si rivelasse un fallimento non me ne pentirei e non penserei di aver perso questi anni, sappilo. Anche con le valigie in mano mentre vago nella nebbia, mai potrei maledire ciò che è stato. Non sono fatto così.
Ora è il momento di cambiare pagina e scriverne una nuova, ripartire da zero è difficile ma a volte è l’unica cosa da fare, se si ha il coraggio di mettersi di fronte ed affrontare le cose.
Io ci sono…e la mia perenne colonna sonora mi segue.

Andiamo.