Aspettative della plebe

In vari campi ed assistendo  a – o vivendo – varie esperienze, ho riassunto le aspettative che la gente ha verso qualcuno con una carica, più o meno pubblica:

– che ci sia sempre
– che ci sia sempre, subito
– che abbia le soluzioni a tutto
– che faccia le cose bene
– che dia regali e prebende (e favori) a tutti
– e che non guadagni niente

Se ciò non accade, si lamentano.

Ovviamente avanzano queste richieste quando loro stessi invece fanno le peggio nefandezze per guadagnarci due lire appena possono.
L’onestà, me ne convinco ogni giorno di più, paga solo in soddisfazione personale. La riconoscenza non esiste e dall’onestà non si trae alcun vantaggio tangibile.
Siamo pochi contro un mondo di falsi ipocriti e truffatorelli che salgono in cattedra, e dobbiamo combattere ad armi impari.
L’Italia degli allenatori da bar è una realtà che durerà ancora per molto tempo, e forse non smetterà mai.
Combatteremo nell’ombra.

6 pensieri su “Aspettative della plebe

  1. Allora si vede che m’è presa voglia di commentare più decentemente, non mi ricordo cosa ho mangiato oggi a pranzo, figurati ricordarmi cosa commentavo prima XD A ogni modo direi che qualcosa è cambiato di sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *