I problemi inesistenti della modernità

Da “Leggo” di oggi:  “E’ arrivata l’influenza, ed ora che si fa?”.

Risposta:  se non ci si ammala non ci si ammala, altrimenti ci si ammala e si passa qualche giorno a letto. Come è sempre stato.

Siamo alla ridicola negazione della nostra umanità, da quando c’è il vaccino BISOGNA vaccinarsi per forza, non si può perdere nemmeno un minuto. Foisse la vaccinazione contro qualche malattia mortale…

Di fronte a tutte queste “emergenze” mi viene spontaneo chiedermi e chiedere: ma nel medioevo come facevano a vivere lo stesso?

La vita che ci siamo costruiti perchè ci servisse e riverisse ci sta rendendo schiavi di noi stessi fino alla negazione della nostra natura.

2 pensieri su “I problemi inesistenti della modernità

  1. Hai perfettamente ragione ma siamo noi che dobbiamo decidere se diventare schiavi o no; loro ci provano per scopi puramente di interesse economico ma molta gente comincia a svegliarsi, anche grazie ad internet.

    Un saluto

  2. Vero, il problema è che la vita dura della fame e delle miserie almeno rendeva svegli e reattivi, la vita nella bambagia di oggi ha indotto ad un generale abbassamento del quoziente intellettivo e della capacità critica. Triste…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *