commenti opinioni videogames

Games: Osmos

Un gioco leggero come una bollicina…
Io non sono un tipo da casual games, o si gioca seri o non si gioca. Allora perchè Osmos? Perchè è bellissimo. Un concept semplicissimo ma ancora inesplorato, e secondo me molto più simpatico dell’acclamatissimo e per me bolso Audiosurf. E’ realizzato bene e soprattutto centra pienamente il senso e l’utilizzo di un casual game. Ma quello che ti cattura è il suono: riposante, studiato, rilassante. Comandi elementari, logica immediata, difficoltà crescente e sfida sorprendentemente impegnativa. La meccanica principale (con poche ma interessanti variazioni) si coglie prontamente: una bolla immersa nel liquido assorbe le bolle più piccole aumentando di dimensioni, e viene assorbita da quelle più grosse. Scontato che alle dimensioni corrisponda anche una variazione della fisica della bolla, che per muoversi espelle parte del suo contenuto a mo di razzo. Gli obiettivi di ogni livello possono variare, ma spesso ce n’è uno solo: diventare la bolla più grossa. Sembra così elementare da essere semplicissimo, ma vi riserverà delle sorprese. Costa un niente, compratelo e giocateci prima di dormire, sarà insieme una sfida e un momento di relax.