Commiato dalla grande “F”

Ci sono stati tanti periodi diversi nella mia vita, e ogni volta non avrei scommesso una lira ( un millenovecentotrentaseiesimo di euro!) su se e cosa sarebbe successo dopo. Avrei cambiato idea? Sarei rimasto per sempre così? Avrei avuto un’altra fase? Buio pesto cari signori. Quindi non accolgo con particolare stupore l’avvento di questo mio ulteriore cambiamento nè tantomeno mi azzardo ad astrologare su un futuro incerto.

Certo è, invece, che ho deciso una unilaterale e semi-totale ritirata da Facebook. “Meglio tacere e sembrare stupido che parlare e togliere ogni dubbio” è sicuramente una massima/battuta che molto mi si addice visto che l’ho seguita molto poco. Da essa e da altre riflessioni che mi caratterizzano in questo periodo ho preso lo spunto per dare una concretizzazione a questo cambiamento epocale (?) nella storia dell’uomo (uno solo: io): non vedrete più stupidaggini intasarvi la bacheca. E’ iniziata una fase di conservazione fisica ed intellettuale che si oppone allo spirito ossessivo-compulsivo dei tempi moderni. Penso si possa e si debba opporsi fieramente alle sacre scritture dell’immediatezza obbligata. Secondo tale moderna religione è tassativo esternare qualsivoglia pensiero o riflessione quanto più velocemente e sonoramente possibile. La mia logica è semplice quanto ferrea: se la mia considerazione è utile o intelligente, non vedo perchè non dirla in modo diretto alla persona interessata con tempi e modi dedicati, dimostrandole così più attenzione e cura. Se invece ciò che voglio esprimere è una stupidaggine di secondaria importanza allora deve essere di secondaria importanza darle voce. In entrambi i casi c’è di meglio che scrivere un commento in più. Come se non bastasse poi c’è l’inevitabile biiettività insita nell’utilizzo di uno strumento come mezzo di contatto ed organizzazione e la conseguente necessità di controllarlo. Sinceramente sono stanco di verificare le notifiche, è come voler tenere in vita un tamagotchi che ha una bacheca al posto del cuore. Infine trovo immaturo ed inadatto alla mia età ed alla mia vita sprecare il mio tempo in una serie di attività spesso infruttuose e devianti rispetto ad una serie di obiettivi e di priorità su cui focalizzare attenzione e sforzi. Ciò che merita di più deve ottenere di più.

Ecco perchè la mia conclusione è questa: manterrò l’account con il minimo di informazioni necessarie anche per poter comunicare in modo alternativo con amici e conoscenti, ma visiterò il sito una volta ogni due o tre settimane. Sono convinto che ciò non possa fare altro che bene e mi aiuterà non poco in qualunque cosa decida di fare nel frattempo. Perciò se volete dirmi qualcosa scrivetemi un messaggio privato. Altrimenti contattatemi in altro modo.

Rimarrò attivo su Twitter e su questo blog (se proprio non potete fare a meno di me) ed ogni tanto controllerò cosa state combinando. Statemi bene!

Joliet Jake

Un pensiero su “Commiato dalla grande “F”

  1. Pingback: Cambio siti di riferimento | Joliet Jake's World

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *