Che cosa si prova a non avere niente nel cervello?
E’ una domanda che stranamente mi fanno in molti.
Per rispondere loro mi basta indicare questo gioco!

Il protagonista non ha paglia nel cervello ma veramente solo aria.
E la fisica della sua testa che miracolosamente non è indispensabile affinchè il corpo sopravviva (potrei dire la stessa cosa di molte persone che conosco) è parte integrante del gioco.

Partire da un presupposto assurdo e costruire qualcosa attorno ad esso è un classico di molti mezzi di intrattenimento, non soltanto quello videoludico.

Questo gioco non fa eccezione e sono curioso di esplorare tutte le assurdità (alcune delle quali sono nel trailer) che gli sviluppatori saranno stati in grado di creare e trasformare in coinvolgenti enigmi.

Per chi è vecchio e nostalgico come me, la grafica che evoca riminiscenze di Another world è la ciliegina sulla torta.

Trovate il gioco su Steam, ma uscirà anche per Playstation 4, Xbox e Nintendo Switch