Iniziamo il diario della quarantena con un evento disastroso che conosce chi segue il mio account Instagram.

Il venerdì 20 marzo 2020 sera stavo giocando allegramente ad Apex Legends quando lo schermo è diventato bianco, poi il sistema operativo è crashato.

Al riavvio ci sono stati problemi di varia natura, il sistema però di norma si bloccava dopo la prima schermata di caricamento.
La cosa strana era l’instabilità generale e la relativa varietà di casistiche che si presentavano.
Nonostante la loro eterogeneità, viste nel loro complesso mi davano la netta impressione di essere originate dalla scheda video.

Andava tuttavia accertata tale origine ed appurata la precisa causa: software o hardware.

Sono partito dall’ipotesi più probabile e cioè un’origine software in quanto di solito il malfunzionamento di un componente è dirimente e netto: o funziona o non funziona.
Questa ipotesi pareva essere rafforzata dal fatto che la perdita del segnale video avveniva dopo una prima fase in cui il segnale arrivava allo schermo.

Ho pensato quindi che se il sistema operativo era in grado di passare la prima fase di boot la causa fosse

  • o un malfuzionamento dei drivers della scheda video
  • o un’improvvisa particolare ingerenza del software antivirus sull’accesso o la natura dei files di sistema
  • oppure un improvviso errore software correlato a un qualsiasi device collegato al computer tramite USB

Avevo ridotto le ipotesi a queste tre perchè ultimamente non avevo installato nuovo software nè modificato la configurazione hardware della macchina.

Dopo vari tentativi infruttuosi sono giunto alla confusione più totale.
Mi pareva molto strano che servisse una reinstallazione dell’intero sistema operativo, che non aveva mai dato segnali di cedimento o malfunzionamento prima d’ora.
E l’incertezza del risultato mi scoraggiava ulteriormente dall’intraprendere un’azione così radicale.

Mi sono deciso perciò a staccare tutte le connessioni e smontare la macchina.

Ho infine scoperto che la terza ventola della scheda grafica era definitivamente rotta.
Pur potendo ipoteticamente girare, di fatto restava ferma inducendo un surriscaldamento che ha portato a un progressivo danneggiamento della parte raffreddata da essa.
Ecco perchè quindi: solo una parte della scheda grafica dava problemi, quando il sistema la interpellava.

Ho provveduto dopo varie prove ad ordinare una scheda grafica nuova che non vi anticipo e che vi presenterò a dovere a tempo debito.. che non so quale sarà visto che l’ho ordinata su Amazon poche ORE prima che Amazon abbia limitato fortemente le consegne di beni di consumo “non necessari”.

Nel frattempo mi dedicherò ad una serie di attività secondarie nel campo informatico e non che rimandavo da tanto, troppo tempo.

In attesa di potervi dare nuove e più positive news in un futuro quanto più prossimo possibile, vi do apppuntamento al prossimo episodio.