Una giornalista teenager visita un ospedale volante ed intervista i suoi ospiti, raccogliendone le storie. Nel frattempo, scoprirà cosa l’ospedale nasconde.

Adoro tutto di questo gioco.
Prima di tutto l’art style, grazioso tenero e delicato.
Poi l’idea, quella di vivere indirettamente un’avventura attraverso delle interviste ad altre persone.
Infine l’idea di far sviluppare la trama attraverso sia quello che viene detto che quello che viene scoperto spiando e origliando (stessa tecnica di The Colonel’s Bequest).
Non vedo l’ora di giocarlo.

Trovate il gioco su Steam.