Con l’uscita di questo titolo si dimostra in modo abbastanza lampante che Valve non è morta. E’ semplicemente molto molto attenta a tutto ciò che esce nel mercato a suo nome, e si può permettere di prendersi del tempo perchè il motore dei guadagni è, ovviamente, Steam.

Essendo curioso riguardo alle meccaniche dei giochi Bridge Constructor, ed amando quello che è ormai universalmente riconosciuto come uno dei migliori cattivi della storia dei videogiochi, ho comprato il videogioco e probabilmente uscirà presto qualcosa a riguardo, o in streaming o sul mio canale YouTube.